Consorzio per la salvaguardia dei castelli storici del Friuli Venezia Giulia
Motore di ricerca
×

Villa Fortificata di Flambruzzo (Rivignano)

Il ponticello d'ingresso al complesso castellano.
Il ponticello d'ingresso al complesso castellano.

Villa Codroipa, poi Rota, attualmente proprietà dei duchi Badoglio, si erge sul sito d'un castello forse identificabile con il medievale Castellutto. La prima traccia storica risale al 1258, anno in cui Corrado e Rodolfo di Savorgnano restituirono al patriarca Gregorio di Montelongo "castrum et villam inferiorem de Flambro". Alla fine del secolo XIII si trova cenno d'una investitura patriarcale ad Ermanno d'Orensperch; nel secolo XV, il feudo, passato sotto la giurisdizione dei conti di Gorizia, fu da questi affidato ai signori di Codroipo, divenendo poi un contestato avamposto imperiale in territorio veneto.
L'attuale fabbricato, sviluppatosi attraverso diverse stratificazioni architettoniche, evidenzia le caratteristiche tipiche dell'evoluzione da fortilizio a villa settecentesca; ancora oggi, alcuni importanti elementi architettonici, quali la torre-porta ed i fossati, sono da considerarsi le testimonianze dell'antica struttura fortificata. La villa è circondata da un ampio parco all'inglese, mirabilmente solcato da cristalline acque di sorgiva, la cui prima sistemazione potrebbe risalire ai primi anni di questo secolo.